Iscriviti a mipiacemifabene ;-)

Facebook

martedì 12 gennaio 2016

Pane semintegrale con okara di mandorle


Buongiorno :-) Stamattina la sveglia è suonata puntualmente ma non mi sono stiracchiata nel letto per i famosi "5 minuti" di ripresa bensì mi sono alzata subito con l'entusiasmo di una bambina alla quale è stato donato un cucciolo il giorno prima! Ebbene, il cucciolo in questione non è un cane ma un "pane" :-D ;-) Ieri sera, ho preparato amorevolmente il latte di mandorla per mio figlio e con altrettanta cura ho impastato il pane. L'okara, è quello che resta delle mandorle dopo averle frullate finemente e filtrato il latte. Perché buttare tutto quel ben di Dio?! L'okara è ottima per arricchire impasti di pane e biscotti, così ho pensato di fondere la due ricette e incorporare questo prezioso ingrediente all'impasto. Per preparare entrambe le ricette non ho impiegato più di 20 minuti, pochissimo tempo speso decisamente bene, dopodiché me ne sono andata a letto a riposare e il tempo ha fatto il resto! Stamattina ero entusiasta della lievitazione; la forma che avevo dato al pane ieri sera era stravolta, mi ero preparata un filoncino ma l'impasto si è preso tutto lo spazio a sua disposizione ed era soffice e spumoso. Ho spostato la teglia con cura per fare si che la pasta non perdesse l'aria accumulata poi ho acceso il forno e... Il magico profumo di pane si è liberato nell'aria, garantendomi così un buonissimo risveglio :-) Ma adesso passiamo alla ricetta; ecco tutti gli ingredienti che occorrono nel dettaglio...





Su Instagram Federica Gif
Ingredienti per 1 kg abbondante di pane:
150 g di pasta madre rinfrescata
350 g di acqua di fonte 
700 g circa di farina semintegrale bio tipo 2
1 pizzico di sale marino integrale 
50 g circa di okara di mandorle
Olio evo qb per lo stampo 

Procedimento:
Sciogli la pasta madre con l'acqua, aggiungi 650 g di farina, un pizzico di sale e mescola con un cucchiaio poi impasta su una spianatoia. Aggiungi 2/3 di okara ben asciutta e incorporala continuando ad impastare e aggiungendo la restante farina all'occorrenza. Quando avrai ottenuto una consistenza liscia ed elastica trasferisci il panetto in uno stampo oliato (io ho utilizzato una tortiera ovale da 23 X 30 cm), aggiungi l'okara rimasta e spalmala sulla superficie poi spolvera con un pizzico di sale. Fai delle incisioni sulla sommità e lascia riposare in forno spento per otto ore circa. Trascorso il tempo sposta il pane con delicatezza facendo attenzione alle correnti d'aria e agli urti, metti un pentolino con un po d'acqua sul piano basso del forno, preriscaldalo a 200° in modalità "statico" e inforna. Trascorsi cinque minuti abbassa a 180° e cuoci per 45 minuti circa. Lascia raffreddare il pane su una griglia sospesa e conservalo in un sacchetto di carta naturale o in un panno in cotone ben pulito e lavato senza ammorbidente, in questo modo durerà anche una settimana (a casa nostra la durata sarà molto breve) ;-) Il pane semintegrale all'okara di mandorle Mipiacemifabene ;-) Ciao, alla prossima ricetta! Federica :-) www.mipiacemifabene.com Puoi trovarmi anche su facebook Twitter youtube per vedere tutte le mie video ricette :-) e su Instagram Grazie! :-D

21 commenti:

  1. Miticaaa! Non sapevo nemmeno cosa fosse l'okara e.. hai ragione, visti i risultati perchè buttarlo???? E' stupendo il tuo pane.. se conti che adoro le mandorle hai fatto bingo :) Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely !!! Come stai?? Si chiama okara lo scarto di qualsiasi latte vegetale anche di quello di soia. Questo pane era buonissimo; ne ho fatto tanto e si è mantenuto benissimo!! Lo rifarò presto visto che col freddo che sta arrivando il latte di mandorle è proprio quello che ci vuole :-) Un bacione cara e grazie per la visita.
      Federica :-)

      Elimina
  2. Deve essere delizioso, io ho provato a farlo con l'okara del latte di riso ed era da sballo :-P Complimenti Fede, non c'è profumo migliore del pane in cottura per iniziare la giornata con il sorriso :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao mia bella Consu!! In effetti tu sei esperta di panificazione, mi fanno una voglia i tuoi lievitati!! Ciao cara, grazie mille per la visita, passerò presto a trovarti.
      Un bacione e buon weekend
      Federica :-)

      Elimina
  3. Passo x la prima volta di qua. ..ciao Federica.
    Pasta madre ( io licoli), niente Manitoba, 0, 00....niente buchi ad oltranza, ma un pane rustico e sano. Tutto quello che piace a me! Mi sa che ripasserò. ..ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Raffella :-) Grazie per essere passata da me. In effetti io panifico esclusivamente con farine non raffinate, fanno decisamente meglio e le adoro per il sapore e la consistenza rustica che conferiscono al pane e ad altri prodotti da forno. Spero di rivederti presto da queste parti :-)
      Ciao buon fine settimana!
      Federica :-)

      Elimina
  4. Passo x la prima volta di qua. ..ciao Federica.
    Pasta madre ( io licoli), niente Manitoba, 0, 00....niente buchi ad oltranza, ma un pane rustico e sano. Tutto quello che piace a me! Mi sa che ripasserò. ..ciao ciao

    RispondiElimina
  5. Bravissima Federica ti faccio i miei migliori complimenti,questo pane ti è venuto meravigliosamente bene:perfetto,sano e sicuramente profumatissimo,che meraviglia:))
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosy!!! Ciao cara :-) Grazie mille, in effetti il pane era proprio buono e che dire del profumo... Mi ci ubriacherei! Che bello intrappolarlo in casa mentre cuoce in forno! Appena apri la finestra arriva anche al naso dei vicini :-D Passerò a trovarti presto, un abbraccio
      Federica :-)

      Elimina
  6. Facendo spesso il latte di mandorle in casa, mi serviva proprio una bella ricetta per utilizzarla al meglio! Grazie, cara Federica!
    Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leti! Tu saprai certamente utilizzare al meglio l'okara :-) Sei così brava!! Sono rimasta un po' indietro ma passerò a farti visita presto.
      Un bacione e buon weekend
      Federica :-)

      Elimina
  7. E' che tu sei speciale. Come mamma, come donna, come cuoca. Ti adoro <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro... Mi sopravvaluti ma grazie mille è sempre bello sentirsi dire certe cose :-) Un bacione Ericuccia bella!!! (a presto)
      Federica :-)

      Elimina
  8. interessante! lo posso fare anche con la rimanenza del latte di nocciole? io nè vado ghiotta! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mari!! Chiaro, puoi fare pane, brioche o quello che preferisci!! Non avrai certo difficoltà a valorizzare la tua okara :-) Il latte alle nocciole è buono all'ennesima potenza, anch'io lo preparo ogni tanto, oggi invece mi sono preparata un porridge col latte di canapa integrale ma credo che questa okara la utilizzerò per un trattamento di bellezza :-D Ultimamente mi sono beccata un raffreddore da paura e ho l'esigenza di tirarmi su a 360°... Scrub! :-D Un bacione Mari!!! Passerò a trovarti presto
      Baci
      Federica :-)

      Elimina
  9. Ciao, ho fatto un giro sul tuo blog e letto non solo tante ricette interessanti, ma anche scoperto cose che ignoravo...come ad esempio cosa fosse l'okara.
    Non posso che diventare tua follower sperando che magari ti vada di ricambiare sul mio blog. Ciao :)
    My Tester Mania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :-) Grazie per essere passata! A prestissimo
      Federica :-)

      Elimina
  10. Ciao Fede questo pane ha davvero un bellissimo aspetto e grazie per avermi "illuminato" su questo nuovo ingrediente. Non sono ancora arrivata a preparare i latti vegetali in casa ma mi piacerebbe molto provare. Buon weekend, bacioni Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luisa :-) Come stai cara?? Spero tutto bene. Buon anno!! Preparare alcuni latti vegetali a casa è davvero un gioco da ragazzi (quello di soia è un po' lunghino come procedimento e a volte preferisco comprarlo) ;-) Il latte di mandorle o di altri semi è molto più economico e facilissimo da fare a casa. Tra l'altro oltre al latte fresco appena "munto" ti ritrovi un ingrediente (l'okara) nobile perfetto da utilizzare in qualsiasi impasto, è ottimo anche per preparare biscotti dolci e salati e permette anche di utilizzare meno grassi visto che i semi sono naturalmente ricci di Omega3.
      Io verrò a trovarti molto presto, aspettami!!!
      Un bacione
      F*

      Elimina
  11. ma che bel pane! ho imparato una cosa nuova oggi da te, grazie! bacioni e buon anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao !! E' sempre bello vederti da queste parti :-D Buon anno anche a te!! Sono contenta che tu abbia trovato interessante il mio post, passerò presto a trovarti
      Un abbraccio!
      Federica :-)

      Elimina